Home » Peeling

Peeling

Tratamenti Peeling

Che cos'è il peeling e come agisce sulla pelle 




Il peeling chimico è un trattamento estetico che stimola, attraverso l'applicazione di una sostanza chimica sulla pelle, la esfoliazione ed il conseguente ricambio della pelle, con la stimolazione di collagene ed elastina



Patologie ed inestetismi che possono essere trattati con il peeling


• Cheratosi e invecchiamento cutaneo

• Cicatrici da acne

• Smagliature

• Rosacea

• Discromie

• Acne

• Dermatite seborroica

• Radiodermiti



Quali sono i tipi di peeling?

Esistono tre tipi di peeling

DOLCI

MEDI

PROFONDI

Peeling dolce .sulla pelle si applicano acidi della frutta varie concentrazioni (10-70%).può tratTarsi sia di acido gli colico ricavato dallo zucchero di canna, che di una miscela di acidi presenti nel latte , mele, ananas, agrumi,e mandorle. L’acido provoca una desquamazione dello strato cutaneo superficiale. Nel corso della procedura, la pelle subisce un lieve eritema che può durare da poche ore a 24 ore massimo . in questo periodo si stende sul viso una crema emolliente ed idratante edè consigliato per 2 settimane circa non esporsi ai raggi solari e a lampade abbronzanti..Anche dopo un solo trattamento con acidi della frutta concentrati, la pelle appare più levigata e compatta con una diminuzione di eventuali pigmentazioni .Per ottenere un effetto più accentuaTo e duraturo si possono ripetere le sedute.

 

PEELING INTERMEDIO

viene effettuato utilizzando l’acido tricloroacetico (tca) in concentazioni dal 10 al 30% : tale acido penetra in profondità leggermente maggiore garantendo una esfoliazione maggiore ed una più accentuata stimolazione del collagene ed elastina. Migliorano in tal modo rughe, cicatrici di acne e pigmentazioni cutanee. In questo caso dura almeno 7-8 giorni l’eritema , ma comunque sempre ben controllabile con creme emollienti ed idradanti studiate per il postpeeling.. Il trattamento si può ripetere anche una volta all’anno se necessario.



PEELING PROFONDO

Di solito viene utilizzato il TCA al 40% o il fenolo che provocano una esfoliazione più aggressiva e profonda. Questo peeling provoca un po’ di bruciore , gonfiore e eritema che durano per alcuni giorni , sempre controllati con applicazioni di speciali creme postpeeling. In questo caso si può ottenere un ringiovanimento totale dello strato cutaneo che dura alcuni anni ma che comunque non sostituisce il lifting

Quali sono i disagi del periodo post- peeling?

Rossore ed inscurimento della pelle per alcuni giorni dopo il trattamento, esfoliazione per 8-10 giorni della stessa

Quali sono i rischi della procedura?

Rari casi come infezioni o esiti cicatriziali

acido ascorbico

Quale profondità per il peeling?

Sono molti i fattori che devono essere tenuti in considerazione, per scegliere la profondità a cui deve agire il trattamento di peeling chimico:

• tipo di inestetismo o patologia che vogliamo trattare

• la sostanza utilizzata e la sua concentrazione

• zona di cute trattata

• tecnica di applicazione e quanti passaggi eseguiremo sulla stessa zona di pelle

• trattamento cutaneo prima del peeling

• tipo di pelle del paziente

• spessore della pelle

• la durata del peeling, ovvero quanto tempo rimane l’agente chimico sulla pelle

• preparazione della pelle prima del trattamento

• differenti aree di pelle da trattare

Il medico estetico esperto e preparato saprà valutare con attenzione il tipo di pelle del paziente e determinare di conseguenza quale sia il peeling maggiormente appropriato.



Preparazione al peeling

Nelle due settimane precedenti il peeling preparare la pelle utilizzando cosmetici contenenti acido glicolico, e prodotti contenenti alfa - idrossi - acidi per favorire una più veloce riepitelizzazione e guarigione della pelle, e sostanze depigmentanti che impediscono la deposizione della melanina sulla superficie della pelle e riducono quindi le probabilità che si verifichino iperpigmentazioni post-infiammatorie.

Sostanze per la preparazione al peeling chimico

- Acido cogico

- Idrochinone

- Sunblock

- AHA



Decorso post peeling

Seguite sempre tutte le indicazioni che vi verranno date dal medico-chirurgo che ha effettuato il trattamento.

Ricordiamo comunque che nel decorso post-peeling è indispensabile proteggersi in modo assoluto dal sole e dai raggi solari e lampade UVA - UVB per almeno due mesi dopo l'applicazione del peeling (anche in casa) con prodotti che contengano schermi e filtri solari protettivi, per prevenire eventuali iperpigmentazioni postinfiammatorie.

Lavare la pelle con un detergente delicato, risciacquarla con cura e delicatezza evitando qualsiasi tipo di sfregamento o irritazione e mantenere la cute costantemente protetta con prodotti emollienti.

Il tempo di guarigione varia, da 4 giorni a 12 giorni a seconda della concentrazione utilizzata nel peeling.

 

 

 

Chirurgia Plastica ed Estetica

Chirurgia Plastica ed Estetica

[an error occurred while processing this directive]