Home » Melanoma cutaneo

Melanoma cutaneo

Il Melanoma cutaneo -Informazioni

Il Melanoma  cutaneo -Informazioni - Chirurgia Plastica ed Estetica

Il Melanoma  è una patologia della cute che origina dai melanociti ,che cominciano a riprodursi senza alcun controllo, trasformandosi così in un tumore di tipo maligno.

per comprendere meglio la patologia del melanoma cutaneo  iniziamo a conoscere come è composta la cute

 

 

 

La cute  è composta da 3 strati principali:

 

  Epidermide: lo strato esterno della pelle

  Derma: lo strato interno della pelle

  Ipoderma: lo strato profondo di grasso

 

 Risultati immagini per pelle

 Il melanoma cutaneo può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo, compresi la testa e il collo, la pelle sotto le unghie, i genitali e persino la pianta dei piedi o dei palmi delle mani. Il melanoma potrebbe non essere colorato come un semplice neo cutaneo delsolito colore scuro. Potrebbe non avere colore o essere leggermente rosso, prendendo il nome  melanoma amelanotico.

Il melanoma viene considerato uno dei più gravi tumori della cute e pertanto si consigliano visite di prevenzione atte a trovare la neoformazione nelle fasi iniziali.

Se trovato in forma iniziale , il melanoma può spesso essere curato con un intervento chirurgico risolutivo . Tuttavia se riesce a crescere  può arrivare  in profondità nella pelle, diventando  melanoma invasivo. Può anche invadere i linfonodi e i vasi sanguigni e diffondersi in parti distanti del corpo, chiamato melanoma metastatico

Il melanoma più diffuso [ quello che insorge sulla pelle , ma  Il melanoma può anche svilupparsi nelle mucose che rivestono la bocca, il tratto gastrointestinale, la vagina di una donna e altre posizioni intorno al corpo. Il melanoma può anche svilupparsi negli occhi. Ulteriori informazioni sul melanoma diagnosticato in altre parti del corpo quali

Melanoma dell'occhi

Melanoma dell'ano

melanoma della vagina

 

Fattori di rischio del melanoma

Un fattore di rischio è tutto ciò che aumenta le possibilità di una persona di sviluppare il melanoma. Sebbene i fattori di rischio possano influenzare lo sviluppo del melanoma , la maggior parte non causa direttamente il cancro. Alcune persone con diversi fattori di rischio non sviluppano mai il cancro, mentre altre senza fattori di rischio noti lo fanno. Conoscere i fattori di rischio e parlarne con il proprio dermatologo può aiutare a fare scelte di vita e di assistenza sanitaria più informate.

I seguenti fattori possono aumentare il rischio di una persona di sviluppare melanoma:

 

Esposizione solare. L'esposizione alle radiazioni ultraviolette (UV) del sole svolge un ruolo importante nello sviluppo del cancro della pelle. Le persone che vivono ad alta quota o in aree con luce solare intensa per tutto l'anno hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro della pelle. Anche le persone che trascorrono molto tempo all'aperto durante le ore di mezzogiorno hanno un rischio maggiore. Evitare l'abbronzatura ricreativa all'aperto per ridurre il rischio di cancro della pelle.

L'esposizione alle radiazioni ultraviolette B (UVB) del sole appare più strettamente associata al melanoma, ma le informazioni più recenti suggeriscono che l'ultravioletto A (UVA) potrebbe anche svolgere un ruolo nello sviluppo del melanoma, nonché nello sviluppo della pelle delle cellule basali e squamose. Mentre le radiazioni UVB causano scottature solari e non penetrano attraverso i finestrini dell'auto o altri tipi di vetro, i raggi UVA sono in grado di passare attraverso il vetro e possono causare l'invecchiamento e le rughe della pelle oltre al cancro della pelle. Pertanto, è importante proteggere la pelle dalle radiazioni UVA e UVB (vedere "Prevenzione" di seguito).

Abbronzatura artificiali. Le persone che usano lettini abbronzanti, sale abbronzanti o lampade solari hanno un rischio maggiore di sviluppare tutti i tipi di cancro della pelle. L'uso di lettini abbronzanti indoor è fortemente scoraggiato.

Nei multipli congeniti . Le persone con molti nei  cutanee insolite chiamate nevi displastici o nei  atipiche hanno un rischio maggiore di sviluppare melanoma. I nevi displastici sono macchie scure  che hanno forma e colore irregolari. Un medico può raccomandare di fotografare regolarmente la pelle per osservare da vicino la pelle delle persone con molti nei.

Pelle chiara. Le persone con carnagione chiara, capelli biondi o rossi, occhi azzurri e lentiggini sono ad aumentato rischio di sviluppare melanoma. Questo rischio è anche maggiore per le persone la cui pelle tende a bruciare piuttosto che a abbronzarsi.

Storia famigliare. Circa il 10% delle persone con melanoma ha una storia familiare della malattia. Se una persona ha un parente stretto (genitore, fratello, sorella o bambino) a cui è stato diagnosticato un melanoma, il suo rischio di sviluppare melanoma è da 2 a 3 volte superiore al rischio medio. Questo rischio aumenta se a diversi membri della famiglia che vivono in luoghi diversi è stato diagnosticato un melanoma. Pertanto, si raccomanda che i parenti stretti di una persona con melanoma facciano regolarmente visita alla pelle.

Melanoma familiare. Sebbene siano stati identificati cambiamenti, chiamati mutazioni, in geni specifici, come CDKN2A, CDK4, P53 e MITF che possono portare al melanoma, questi sono rari. Solo un numero molto limitato di famiglie con una storia di melanoma in realtà passa queste mutazioni genetiche di generazione in generazione. Gli scienziati sono alla ricerca di altri geni e fattori ambientali che potrebbero influenzare il rischio di una persona di sviluppare melanoma e altri tumori. Ulteriori informazioni sul melanoma familiare.

Altre condizioni ereditarie. Le persone con specifiche condizioni genetiche ereditarie, tra cui xeroderma pigmentoso  , retinoblastoma ,  sindrome di Werner e alcune sindromi ereditarie del carcinoma della mammella e dell'ovaio, hanno un aumentato rischio di sviluppare melanoma.

Carcinoma cutaneo precedente. Le persone che hanno già avuto un melanoma hanno un aumentato rischio di sviluppare altri nuovi melanomi. Le persone che hanno avuto un tumore della pelle a cellule basali o squamose hanno anche un aumentato rischio di sviluppare melanoma. Pertanto, le persone che hanno avuto un precedente cancro della pelle hanno bisogno di cure continue e di follow-up per cercare ulteriori tumori.  

Razza o etnia. I tassi di melanoma sono circa 20 volte più alti nei bianchi rispetto ai neri. Tuttavia, una persona di qualsiasi razza o etnia può sviluppare melanoma.

Età. L'età media in cui alle persone viene diagnosticato il melanoma ha poco più di 50 anni. La mediana è il punto medio, il che significa che circa la metà delle persone con melanoma viene diagnosticata quando hanno meno di 50 anni e circa la metà viene diagnosticata quando hanno più di 50 anni. Il melanoma si verifica nei giovani adulti più spesso che in molti altri tipi di cancro.

Sistema immunitario indebolito o soppresso. Le persone che hanno indebolito il sistema immunitario o usano determinati farmaci che sopprimono la funzione immunitaria hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro della pelle, incluso il melanoma.

Diagnosi di Melanoma cutaneo

Diagnosi di Melanoma -Dermatoscopia. Videodermatoscopia

 

Regola ABCDE

I cambiamenti nelle dimensioni, nella forma, nel colore o nella sensazione di un neo sono spesso i primi segni premonitori del melanoma. Questi cambiamenti possono verificarsi in un neo esistente o il melanoma può apparire come una neoformazione nuova o dall'aspetto insolito. La regola "ABCDE" è utile per ricordare i segni premonitori del melanoma:

  A  per asimmetria La forma della metà del neo non corrisponde all'altra.

  B Bordi . I bordi sono sfilacciati, dentellati, irregolari o sfocati.

  C Colore: Possono essere presenti sfumature di nero, marrone e marrone chiaro. Si possono anche vedere aree di bianco, grigio, rosso o blu.

  D Diametro. Il diametro  tende a crescere nel tempo 

  E  Evoluzione . Il neo sta cambiando in dimensioni, forma, colore o aspetto, oppure sta crescendo in un'area di pelle precedentemente  normale. Inoltre, quando il melanoma si sviluppa su un neo esistente, la trama del neo  può cambiare e diventare dura o granulosa. Sebbene la lesione cutanea possa sembrare diversa e prudere, trasudare o sanguinare, una lesione cutanea al melanoma di solito non provoca dolore.

 

Rivolgersi sempre dallo specialista per valutare altre indagini

 

Dermatoscopia

 

Risultati immagini per dermatoscopio

 

L'esame dermoscopico può essere effettuato rapidamente e con facilità con un dermatoscopio manuale che permette l'illuminazione delle strutture pigmentate intra e subepidermiche.

L'ingrandimento di 10 volte permette di mettere correttamente a fuoco il 100% dell'area da osservare.

 

Videodermatoscopio

Risultati immagini per videodermatoscopio

 

Questo strumento consiste in una telecamera a colori ad elevata risoluzione che è incorporata nella parte finale di un manipolo e che consente la visualizazione indiretta delle lesionicutanee pigmentate  su di un monitor.

Le immagini possono essere digitalizzate e memorizzate utilizzando un computer connesso al sistema. Consente inoltre l'archciviazione digitale delle immagini per il controllo delle lesioni nel tempo.

Esistono 3 varianti cliniche più frequenti di melanoma

a) Melanoma piano: appare come lesione maculosa , pigmentata di forma irregolare e di dimensioni di solito superiore a 6 mm., contorni dentellati e colore disomogeneo a crescita orizzontale . Rappresenta circa l'80% dei melanomi e può insorgere in qualsiasi sede cutanea, ma prevalemtemente al dorso dei maschi e nella gambe nelle femmine.

 

 Risultato immagini per melanoma piano

b) Melanoma cupoliforme o nodulare : rappresenta circa il 15-20%dei melanomi cutaneie colpisce più frequentemente testa e collo con crescita verticale e quindi molto invasivo. Appare come formazione nodulare a superfice convessa e colore che può andare dal bruno a nero-bluastro. E' a rapida crescita e talvolta si può ulcerare in superficie provocando sanguinamento.

Risultato immagini per melanoma piano

c) Melanoma piano-nodulare: spesso è una forma evolutiva del melanoma piano con una presenza di una piccola area cupoliforme nodulare con crescita verticale

 

 

Per appuntamenti e consulenze

 

Prof. Massimo Vergine Policlinico Umberto I di Roma Università "Sapienza"

STUDIO MEDICO :One Day Medical Center Via Attilio Ambrosini 114-Roma 

tel. 06.45212038--

cell. 3396166430

 

 

oppure approfitta della consulenza on-line scrivendo a info@massimovergine.it

 

 

 

 

Chirurgia Plastica ed Estetica

Chirurgia Plastica ed Estetica